USA

L’America non è come una coperta – un pezzo di tessuto intero, dello stesso colore, con la stessa trama, la stessa dimensione. L’America è più simile a una trapunta patchwork – molte toppe, molti pezzi, molti colori, molte dimensioni, tutti tessuti e tenuti insieme da un filo comune.

(Henry Martin Jackson)

Famiglia ospitante e vita quotidiana

La famiglia è una parte importante della vita quotidiana negli Stati Uniti. 

 Nelle famiglie conservatrici è particolarmente importante che la famiglia vada insieme in chiesa nei fine settimana e/o in diverse sere durante la settimana, dopo la messa è spesso abitudine mangiare tutti insieme, a casa o con la comunità.
Proprio come ci sono famiglie conservatrici negli Stati Uniti, ci sono le famiglie liberali, e anche qui il tempo libero viene utilizzato per le attività del fine settimana e nelle feste, come il Ringraziamento, in genere il momento clou delle feste è un pasto comune.

Con la scelta di aprire la propria casa ad un nuovo figlio, la famiglia ospitante si aspetta di condividere con lui gran parte del tempo libero dei weekend e delle festività.
E’ assai probabile quindi che un exchange student negli USA faccia con la propria host family attività’ che non era solito svolgere con la propria famiglia italiana prima della partenza. Queste attività devono essere considerate delle occasioni per conoscersi meglio e legarsi maggiormente all'intera famiglia

La forte coesione famigliare si manifesta soprattutto nelle competizioni a cui partecipa un membro della famiglia e gli eventi sono solitamente seguiti da almeno un genitore, come ad esempio le partite di football americano e i contest di dibattito dei figli più piccoli. Spesso eventi del genere offrono anche l'opportunità a tutta la famiglia per incontrarsi mentre si sostengono i propri cari.
Molti americani sono orgogliosi delle radici della propria famiglia e degli antenati da cui provengono, fenomeno facilmente osservabile negli USA nel giorno di San Patrizio, festa legata soprattutto alla comunità irlandese.La popolazione è estremamente multirazziale, gli Stati Uniti sono popolati infatti dai discendenti di popolazione ivi giunte da tutto il mondo come italiani, spagnoli, inglesi, irlandesi, cubani, messicani, portoricani, sud-americani, asiatici e africani.
Le famiglie ospitanti statunitensi possono appartenere a qualunque etnia e possono essere composte da genitori con o senza figli, separati e con età variabili, anche la possibilità di avere una famiglia di origini sudamericane è da considerarsi come una possibilità in più perchè lo spagnolo negli Stati Uniti d'America è la seconda lingua più parlata in famiglia. 
Negli States le persone hanno un forte sentimento di appartenenza al paese, sono i patriottici per eccellenza , ogni occasione è buona per celebrare i propri simboli, l’inno, la bandiera. Ne è un esempio il Thanksgiving Day, ovvero il "Giorno del Ringraziamento", una festa celebrata il quarto giovedì di novembre e in cui vengono serviti milioni di tacchini sulle tavole americane. 
Il costo della vita è leggermente più elevato che in Italia,  per esempio ciò può influire su un exchange student per quello che riguarda le spese personali quali possono essere i trasporti, le uscite, i musei e ristoranti. Un utile argomento di conversazione nei primi contatti con la famiglia ospitante potrebbe essere chiedere qualche informazione sulle piccole spese per aver modo di organizzarne la gestione del piccolo budget che l'exchange student si dovrebbe portare per le spese personali duranti il suo anno all'estero
Per info sull'alimentazione statunitense vedi link:
https://www.expoitaly.eu/stati...

Round xlarge whatsapp image 2018 06 04 at 21.09.07  1

Sistema scolastico statunitense

L’High School negli Stati Uniti ha una durata di quattro anni, inizia dal 9° grade e si conclude al 12° grade con il diploma: la Graduation. Gli Exchange Student in genere vengono assegnati all’11th grade, il nostro 4° anno.

L'inserimento è a discrezione del Dirigente scolastico in base ai risultati scolastici ottenuti in Italia e al livello di conoscenza dell’inglese verificata al momento del test di inglese fatto al momento dell'iscrizione al programma. Come condizione necessaria per l’iscrizione scolastica è obbligatorio effettuare alcune vaccinazioni aggiuntive rispetto alla normale profilassi italiana. C’è una diversa metodologia di insegnamento che richiede uno studio meno approfondito, ma l’interdisciplinarietà dei corsi e l’informatica applicata ad ogni disciplina, sviluppano le capacità logiche, rendendo la mente più elastica e duttile. 

Il programma di studio (curriculum) dello studente americano comprende corsi sia obbligatori che facoltativi. La Guidance Counselor, figura presente in ogni scuola pubblica e privata, indirizza gli studenti verso la scelta dei corsi più consona alle loro reali attitudini, capacità e aspirazioni, e serve come punto di riferimento per qualsiasi questione, anche di ordine psicologico. La Guidance Counselor è anche responsabile per la preparazione degli studenti relativa all’iter di iscrizione e alla scelta personalizzata di un’università adatta alle esigenze dello studente.

Generalmente i corsi obbligatori sono di cultura generale (lingua e letteratura inglese, matematica, scienze, scienze sociali, educazione fisica), i corsi facoltativi invece permettono allo studente di approfondire i propri interessi personali (musica, arte, lingue straniere, informatica, falegnameria,cucina). 

Il programma non garantisce che lo studente straniero possa ottenere il diploma alla fine del 12° anno.

Il sistema scolastico americano è regolato in base al federalismo degli stati. I corsi offerti nelle scuole superiori americane di solito superano la gamma di corsi che viene offerto in Italia, quindi durante l' anno di scambio un exchange student può scegliere materie come "fotografia" o "allenamento di sopravvivenza" .
La valutazione del rendimento scolastico 

Il rendimento scolastico degli studenti viene valutato in base ai compiti a casa, alla partecipazione alle discussioni in classe, ai test, alle relazioni scritte e all’esame scritto a fine anno (raramente lo studente americano deve affrontare un esame o un’interrogazione orale durante l’anno). Viene valutato con un sistema di lettera che varia da A-F ed è legato alla percentuale di precisione del numero di risposte. Una parte importante della giornata scolastica americana sono le attività offerte dalla scuola dopo le lezioni regolari, attività che variano da una vasta gamma di sport tra cui scegliere oppure l'iscrizione a club di interesse. L'80% degli studenti americani passano molto del loro tempo libero nel campus dove possono seguire il proprio hobby, questo crea in loro un forte sentimento di attaccamento alla propria scuola, e dà ad un exchange student una grande opportunità di facile integrazione.

Differenze scolastiche tra USA e Italia raccontata da uno studente!

Round xlarge 28279534 10157161032357782 2081017141591363030 n
Wide whatsapp image 2018 06 04 at 21.09.08
Round xlarge whatsapp image 2018 06 04 at 21.09.10

A proposito degli USA

Gli Stati Uniti hanno una superficie di circa 9.830.000 km², circa 315 milioni di abitanti e sono il terzo paese più grande al mondo.Washington DC, città sulla costa orientale, è la capitale degli Stati Uniti; vi sono oltre ai centri urbani densamente popolati come New York City, Chicago o Los Angeles ecc, vaste aree naturali che definiscono l'immagine geografica degli Stati Uniti. A causa della sua enorme superficie terrestre esistono negli Stati Uniti temperature estreme e differenze climatiche notevoli tra le varie zone. In Alaska, ad esempio c'è un clima artico, mentre in Florida le temperature tropicali caratterizzano la vita.
Insieme con le grandi differenze di temperatura, gli Stati Uniti servono come sede di una vasta fauna e flora. 

Per la sua tradizione di "paese dell'immigrazione", gli Stati Uniti ospitano persone provenienti dalle più diverse culture. Il "melting pot" della nazione ha formato una nazione in cui le varie influenze dei vari immigrati sono ancora evidenti oggi e caratterizzano la vita quotidiana americana. Le molte diverse affiliazioni religiose degli americani ne sono un buon esempio. Uno studente di scambio ha l'opportunità unica di sperimentare in prima persona questa complessa formazione culturale. 

Nota bene:La legge statunitense prevede che l’uso del tabacco sia proibito ai minori di 18 anni, quello di alcool ai minori di 21: un’infrazione alle leggi dello stato da parte di un exchange student comporta l’immediato rientro anticipato